top of page
  • Immagine del redattorePasquale Buonpane

Lepidotteri del Matese: Iolana iolas (Ochsenheimer, 1816).


 


Poter aggiungere una nuova specie alla lista di controllo dei lepidotteri del Matese è sempre motivo di grande soddisfazione, ancor più quando si tratta di specie a rischio e di alto valore conservazionistico. Iolana iolas (Ochsenheimer, 1816) è tra i licenidi di maggiori dimensioni del nostro paese. Il suo areale di diffusione comprende diversi paesi dell'area mediterranea. E' presente in Spagna e Francia meridionale, Italia, Svizzera, Austria, nella penisola Balcanica e ad Est fino alla Turchia e all'Iran. Presente inoltre in alcuni paesi del Nordafrica. In Italia la specie è segnalata in tutte le regioni peninsulari dalle Alpi al Pollino, manca in Sicilia e Sardegna. Sebbene l'areale sia piuttosto esteso la specie è ovunque rara e localizzata e si rinviene sempre in piccole popolazioni, spesso transitorie, sostanzialmente legate all'espandersi o alla scomparsa di Colutea arborescens, l'unica pianta di cui si nutrono i suoi bruchi. Iolana iolas è specie univoltina, presenta cioè un'unica generazione annuale. Gli adulti volano tra maggio e giugno. La pianta nutrice è piuttosto comune sul Matese nelle aree collinari asciutte e ben esposte tuttavia la specie sembrerebbe tutt'altro che frequente: l'esemplare della foto rappresenta il mio primo incontro dopo anni di monitoraggio di alcuni dei siti in cui cresce Colutea arborescens.


Iolana iolas è specie classificata come quasi minacciata di estinzione (NT) nella lista rossa IUCN.



Colutea arborescens L.




205 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page