top of page
  • Immagine del redattorePasquale Buonpane

Appunti di floristica: Cynoglossum magellense Ten.(Boraginaceae)

Aggiornamento: 14 dic 2022


 

La ricchezza floristica del Matese riserva ancora sorprese di estremo interesse. E' del 2 giugno 2016 la scoperta di una nuova entità vegetale mai segnalata prima per il massiccio montuoso e nuova anche per la flora regionale del Molise: Cynoglossum magellense Ten., un rappresentante della famiglia Boraginaceae. La "lingua di cane della Majella" è una specie endemica del nostro paese che vive esclusivamente su alcune cime dell'Appennino centrale e meridionale, dalle Marche alla Calabria. Può spingersi fino ai 2.700 m di quota e raramente si rinviene al di sotto dei 1000 m. La nuova stazione fu individuata a circa 1.600 m di quota sul versante molisano del M. Miletto, su territorio del comune di Roccamandolfi (IS) e risulta particolarmente importante in quanto la specie è estremamente rara sull'Appennino meridionale ed è presente in Campania solo sulla vetta del M. Cervati, in Basilicata e in Calabria sul Pollino dove però non viene più ritrovata da quasi un secolo.




138 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page